Innovazione trasferimento tecnologico - PROMOBRINDISI

Menù di navigazione rapido

Logo di Promobrindisi

Cartella selezionata

 

 

News correlate:

24/3/2020

D.P.C.M. 22 marzo 2020 - Nuove misure sulle attività produttive, industriali e commerciali

Con il D.P.C.M. 22 marzo 2020, avente efficacia dal 23 marzo 2020, sono state introdotte disposizioni restrittive per...

Altre news su PROMOBRINDISI

 

19/3/2020

Avviso all'utenza - 19/03/2020

Si comunica che da giovedì 19 marzo e fino a venerdì 17 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe legate...

Altre news su PROMOBRINDISI

 

5/6/2019

Convegno - Lo "scontrino elettronico" (11/6/2019)

Il prossimo martedi 11 Giugno p.v., presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Brindisi, dalle ore 14:30...

Altre news su PROMOBRINDISI

 

[Stampa]

Innovazione trasferimento tecnologico

Lo sportello Innovazione e Trasferimento Tecnologico è un servizio della Promobrindisi sulle tematiche ed i servizi legati all’innovazione e al trasferimento tecnologico.
I soggetti beneficiari sono principalmente centri di ricerca e imprese del territorio che spesso non
dispongono al loro interno del capitale umano e delle risorse finanziarie necessarie per l’innovazione, per il miglioramento delle proprie conoscenze in campo tecnologico e per le attività di osservazione tecnologica.

 

Il coinvolgimento in alcuni progetti internazionali e l’appartenenza a strutture transnazionali permette allo staff di contare sull’appoggio di organismi dislocati in tutto il mondo per promuovere opportunità di trasferimento tecnologico provenienti dalle aziende locali e per diffondere nella regione le segnalazioni provenienti dagli altri Paesi.


Le attività dello Sportello rispondono principalmente ai seguenti obiettivi:

  • approfondire le competenze tecnologiche e innovative delle imprese/centri di ricerca del territorio;

  • favorire il coordinamento tra enti territoriali, imprese ed enti di eccellenza delle filiere tecnologiche attraverso la creazione di gruppi tematici;

  • definire programmi di attività settoriali per il miglioramento e la promozione delle conoscenze;

  • favorire l’interscambio tecnologico tra le imprese locali ed altri enti stranieri;

  • spingere la nascita di nuovi partenariati di ricerca locali ed internazionali per lo sviluppo di nuove idee progettuali.

 

Data di redazione: 30/8/2013

 

[Stampa]